francoscorrano wfc italia

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Grappling

GRAPPLING
 
 
 

REGOLAMENTO SUBMISSION GRAPPLING
Norme generali


Art.    1            Il combattimento avviene tra due atleti in base alle categorie d’appartenenza stabilite su regolamento in limiti di peso.
Art.    2            Sistema a Torneo, ogni atleta che vince un match accede al match successivo.
Art.    3            L’area di combattimento sarà minimo 5 x 5 e max 8 x 8 metri, su tatami, ring o gabbia.
Art.    4            Se gli atleti escono dall’area di gara l’arbitro li farà ripartire dal centro dell’area di combattimento nella medesima posizione
                       in cui si trovavano fuori dal tatami. Se gli atleti erano in piedi ricominceranno dal centro uno di fronte all’altro in piedi.
                        La gara è un momento di confronto tecnico agonistico intenso ma pur sempre un momento in cui sportività e lealtà sono
                       fondamentali quindi si ricorda che:
Art.    5            L’atleta partecipante è il protagonista dell’evento e quindi è il primo soggetto a dover mantenere un atteggiamento serio, marziale e dignitoso.
Art.    6            Tutte le tecniche devono essere controllate, sottomettere l’avversario non significa agire con estrema ed ingiustificata violenza.
                       Tutti i comportamenti anti sportivi e violenti saranno puniti.
Art.    7            Il giudizio degli arbitri è insindacabile, si invitano quindi tutti gli atleti e i tecnici a non eccedere in proteste o comportamenti anti sportivi.
 
ATTIVITÀ AGONISTICA - NORME
Art.    8            Protezioni obbligatori

  • paradenti


Art.    9            Protezioni facoltative

  • ginocchiere a imbottiture morbide

  • gomitiere

  • paraorecchie

  • paragomito o paraginocchio imbottiti e senza parti metalliche o rigide

  • carpette da lotta.


Art.    10          Abbigliamento:

  • Rash Guard

  • pantaloncini o pantaloncini elastici senza parti metalliche o cerniere


E VIETATO L'USO DI QUALSIAI UNGUENTO SU TUTTE LE PARTI DEL CORPO COMPRESO IL VISO - NO TORSO NUDO

Art.    11          Tecniche ammesse

  • Strangolamenti (tranne la presa alla trachea con la mano);

  • qualsiasi leva alle braccia o chiave articolare a spalla, gomito o polso;

  • qualsiasi leva in asse o chiave NON in torsione a caviglia, piede, ginocchio;

  • qualsiasi leva o chiave alle gambe.


Art.    12          Tecniche vietate

  • Portare colpi di qualsiasi genere;

  • infilare le dita negli occhi o nella bocca dell’avversario;

  • tirare o afferrare i capelli o le orecchie dell’avversario;

  • mordere, graffiare o pizzicare l’avversario;

  • applicare prese o leve alle dita di piedi o mani;

  • colpire o premere l’area dei genitali;

  • agire con mano, ginocchio o gomito sul viso (triangolo occhi, naso, bocca);

  • usare sostanze scivolose e oleose sul corpo o sugli indumenti;

  • applicare chiavi o leve al collo o alla cervicale (es. full nelson o crucifix lock);

  • spingere intenzionalmente l’avversario fuori dal tatami;

  • proiettare intenzionalmente l’avversario sulla testa o sul collo;

  • proiettare l’avversario afferrando solo la testa o agendo sulla cervicale;

  • afferrare intenzionalmente l’abbigliamento dell’avversario per controllarlo;

  • leva al tallone in torsione interna ed esterna (heel hook);

  • è vietato sbattere l’avversario a terra sulla schiena con violenza (ad es da posizione di guardia rialzandosi in piedi per liberarsi o per difendersi da una sottomissione);

  • applicare leve in torsione al collo o alla cervicale;

  • chiave articolare in torsione piede, caviglia, ginocchio;


Art.    13          Esiti di un incontro
                         13.1        Vittoria ai punti: in caso di nessuna finalizzazione allo scadere del tempo si procederà ad un extra round di due minuti in cui
                                      il primo atleta a conseguire una tecnica che assegna punti sarà decretato vincitore.
                         13.2        Vittoria per getto della spugna
                         13.3        Vittoria per fuori combattimento (Sottomissione): sottomissione e resa dell’avversario (battendo sul tatami con braccio,
                                      gamba, o manifestando verbalmente la resa).
                         13.4        Vittoria per superiorità sull’avversario
                         13.5        Vittoria per capacità di rimanere sempre in piedi (senza toccare il tappeto con ginocchio)
                         13.6        Vittoria per ferita o intervento medico: nel caso di ferita: si sospende il match e si provvede alla cura del ferito e all’eventuale
                                       pulizia del tatami. Il match dovrà riprendere entro 5 minuti pena la sconfitta per ferita o, se si ritiene che la ferita sia stata
                                       causata intenzionalmente, la squalifica dell’avversario.
                         13.7        Vittoria per abbandono
                         13.8        Vittoria per squalifica dell’avversario, dopo che abbia infranto per due volte le regole.
                         13.9        Vittoria per 3 schienate
                         13.10      Vittoria per blocco delle spalle dell’avversario a terra per un periodo di 3 secondi x 3 volte
                         13.11      Vittoria per proiezione dell’avversario senza andare a terra (2 volte)
                         13.12      Pareggio
                         13.13      No decision

Art.    14          Classi

  • Juniores – Seniores – Femminile

  • Principianti – Intermedi – Esperti

  • Juniores – Seniores – Maschile

  • Principianti – Intermedi – Esperti

                         14.1        L’atleta Principiante può combattere con un altro principiante o con un Intermedio
                                       l’atleta Intermedio può combattere con un altro Intermedio o con un Esperto
                                       Attenzione: l’atleta Principiante può combattere con un atleta Esperto solo previo accordo tra le parti.

Art.    15          Criterio di punteggio

  • MOUNT POSITION 2 PUNTI

  • BACK MOUNT 2 PUNTI

  • PROIEZIONE 2 PUNTI (quando i 2 piedi dell'avversario si staccano da terra)

  • 100 kg

  • ginocchio sullo stomaco

  • Nord/Sud

I punteggi vengono sommati quando, c'è una transazione tra una tecnica e un'altra, solo su posizioni di controllo/immobilizzazioni. Per esempio, se a seguito di una Nord/Sud (1 Punto), passo a Back Mount (2 punti), si sommano 1+2. Viceversa non vengono sommati le transizioni, per esempio da Mount Psition, a ginocchio sullo stomaco
                         15.1        3 punti

  • per proiezione dell’avversario senza andare a terra;

  • posizione di monta superiore (Mount position);

  • posizione di monta su schiena con uncini (Back mount);

  • proiezione con atterraggio in posizione dominante (monta, 100 kg, backmount); le posizioni dominanti dovranno essere contate 3 secondi prima di essere assegnate altrimenti verrà contata solo la proiezione (2 punti);

  • per blocco delle spalle dell’avversario a terra per un · periodo di 3 secondi

  • posizione di monta su schiena back mount

  • passaggio della posizione passing the guard

                         15.2        2 punti

  • spazzata o ribaltamento sweep/reversal;

  • posizione di ginocchio sullo stomaco (knee on stomach);

  • cross side / 100 kg;

  • takedown (proiezione) termina senza posizione dominante e in guardia o mezza guardia dell’avversario;

  • difesa da sottomissione;

  • tecnica;

Ogni posizione deve essere consolidata per almeno tre secondi per ottenere i punti (conteggio a vista effettuato dall’arbitro).
                         15.3        1 punto

  • per difesa e ostruzione

  • per proiezione andando a terra con l’avversario

  • controllo


Art.    16          Penalità
                         16.1        Si sottrae 1 punto:

  • se si rifiuta la lotta in piedi o a terra, arretrando o rimanendo passivi

  • se si blocca l’avversario in una posizione senza cercare un attacco, o finalizzazione, o raggiungimento di una posizione dominante, per pura perdita di tempo.

                       16.2        Se l’atleta o il suo allenatore offendono l’arbitro, l’avversario o l’allenatore avversario sono soggetti entrambi a immediata squalifica.

Art.    17          Arbitraggio

  • 1 arbitro è posto all’interno dell’area di combattimento. È possibile l’aggiunta di ulteriori 1 o 2 giudici.


Art.    18          Durata degli incontri

18.1        Le gare singole hanno la durata di 1 o 2 rounds di 5 minuti
18.2        I tornei hanno durata di 1 solo round di 4 o 5 minuti, eventuale extraround di altri 2 minuti in caso di parità
18.3        I titoli hanno durata di 2 rounds di 4 o 5 minuti, eventuale extraround di altri 2 minuti in caso di parità.
18.4        La pausa fra due gare è di almeno 15 min

Art.    19          Categorie di peso
Vedi tabella pesi.

Torna ai contenuti | Torna al menu